Serie C: La Rari Nantes sfida la Waterpolo Nettuno per il secondo posto

di Dott. Pasticcio
04
maggio
2012
Commenti14
serie_C

04 maggio 2012 – La penultima giornata di campionato propone un incontro di cartello alla piscina olimpica di Palermo, infatti la Rari Nantes Palermo ospita i catanesi della Waterpolo Nettuno che nello scorso turno li hanno scavalcati in classifica piazzandosi al secondo posto. Partita importantissima per i ragazzi di Calaiò che devono a tutti i costi vincere quest’incontro in chiave play-off, ricordiamo che la formazione meglio classificata avrà la possibilità di giocare due incontri su tre in casa. La capolista Iron Team, dopo aver conqistato matematicamente la prima posizione in classifica andrà a far visita a Catania la formazione del Delfino ASD, partita che all’andata fu sospesa per gli episodi accaduti con l’arbitro Baglio. Gli altri due incontri vedono il Cus Messina ospitare la Polisportiva Acese, mentre nel derby tutto catanese, la Waterpolo Catania affronta l’ormai retrocessa Effegi 2000.

 

 

Giornata 13ª – sabato 05 maggio 2012 ore arbitro Sig.
Rari Nantes Palermo - Waterpolo Nettuno 16:45 Mangani S. di CT
CN Delfino ASD – Iron Team ASD 18:30 Cacciola M. di CT
Waterpolo CT - Effegi 2000 19:45 D’Antoni R. di SR
Cus Messina – Polisportiva Acese 15:00 Acierno A. di SR

 

14 commenti a Serie C: La Rari Nantes sfida la Waterpolo Nettuno per il secondo posto

carlos scrive:

mi sembra assurdo avere un arbitro di catania.

Over scrive:

La solita designazione assurda e insensata da parte della finsicilia.Speriamo che almeno questo non si ripeta per i playoff!La rari Nantes si sta allenando con la giusta tensione agonistica per questa partita che,giudicando il percorso di entrambe le squadre,è assolutamente fondamentale per quanto riguarda il piazzamento della finale nella regular season e,quindi,per disputare 2 partite su 3 in casa.Speriamo nella correttezza di tutte le componenti che prenderanno parte al match.La rari Nantes dovrà fare attenzione a sciara,autore all’andata di 3 gol decisivi e che ha messo alle corde la squadra avversaria con le sue veloci ripartenze,e a tarascio,regista arretrato della Nettuno.Di contro,la rari Nantes potrà comunque disporre di un Martellucci e di un Perna in gran forma.

Ciccio Bivacqua scrive:

Hai ragione caro Carlos, è veramente assurdo, e non è la prima volta….pensare di essere arbitrati in casa da un arbitro che viene dalla stessa città degli avversari fa davvero rabbia (magari gli danno anche un passaggio :) ).
Ma vi ho visti bene e molto concentrati, vincerete ugualmente, tifo x voi, forza ragazzi!
In bocca al lupo!

Lombo scrive:

Bravo Ciccio….mi sei piaciuto!!! Sarebbe bello alla fine vedere un Derby palermitano x salire in serie B!!! Dai Carlos…e dai boys della rari nantes…P.S. sul commento di over su Perna in gran forma…nel senso che è ha preso qualke kg in +?? ah ah ah ah W la Pallanuoto xsempre!!!!

isidoro scrive:

La rari nantes è una squadra finita!

Maurizio Ventimiglia scrive:

Vero!!! è finita ai play-off.

Moscabianca scrive:

Isidoro è un nome da checca

25 km scrive:

UOOOOOOOOOOOOVA

carlos scrive:

come previsto, sono successe cose incredibili. mi chiedo ancora come si può far arbitrare un catanese che ha giocato gli ultimi 7 anni con la nettuno. rimango senza parole.
Evito di scrivere quello che ha combinato, l’importante è aver vinto.

carlos scrive:

Dimenticavo, dedico questa vittoria a Isidoro.

Bebè scrive:

Ma chi è stò carlos che piane sempre?!!?!

Over scrive:

R.N. CATANIA – POL. WATERPOLO PALERMO 6 – 6
Campionato: Serie B Girone 4 2004 maschile
Giocata il: 17-04-04 a CATANIA NESIMA
Commento inserito in data: 20-04-04

RARI NANTES CATANIA 6
WATERPOLO PALERMO 6
Parziali: 0-2 ; 2-0 ; 1-2 ; 3-2.

RN CATANIA: Amato, Piazza, Guarino (1), Cataliotti, Maiolino, Mangani (1), Pennini, Di Mauro, Cavallaro (1), Belfiore (3), Rannisi. All. Mangani
WATERPOLO PALERMO: Marturana, Cusimano, Kirner (3), Raimondo, Perna, Cosenza (2), Migliore (1), Li Puma, Lombino, Floriano, Musumeci, Pagano, Sutera. All. Picone.
Arbitro: Fucile di Messina.

Sup. Numeriche: RN CT 2/6 ; Waterpolo 4/9.

Pareggio in chiave salvezza fra la Rari Nantes Catania e la Waterpolo Palermo che approfittando delle sconfitte del CUS Palermo e del Messina guadagnano un prezioso punto nei confronti delle rivali, dirette concorrenti per la permanenza in serie B. Risultato sostanzialmente giusto che ha visto la squadra di Picone sempre in vantaggio, ma che a due minuti dalla fine del match si è ritrovata ad inseguire i padroni di casa.
Assenze importanti da entrambe le parti, Conti per la Rari Nantes, che ha scontato il secondo turno di squalifica, e Corona per la Waterpolo, che non è potuto scendere in campo per motivi di lavoro.
Partenza decisa dei palermitani, che nel primo tempo trovano il doppio vantaggio grazie a Kirner che prima trasforma una superiorità numerica, e poi trafigge Amato in controfuga. Altre due facili occasioni per aumentare il vantaggio vengono sprecate da Lombino e ancora da Kirner. Nel secondo tempo non si è fatta attendere la reazione dei catanesi, che con una doppietta di Belfiore, l’uomo più pericoloso della squadra di Mangani, sono riusciti ad riacciuffare il pareggio.
Nel terzo parziale Cosenza, ritornato ai suoi livelli dopo le prestazioni incolori di inizio campionato, portava sul 4-2 la squadra di Picone, con due reti, una in controfuga e l’altra in sup. num., ma un gol di Guarino ad un secondo dalla fine del tempo teneva a galla gli etnei.
Nel quarto tempo si alternano le emozioni da entrambe le parti, prima Belfiore in sup.num. portava il risultato sul 4-4, poi Migliore realizzava dai due metri l’uomo in più portando avanti ancora i palermitani. Due reti dei catanesi con Mangani e Cavallaro inaspettatamente portavano il risultato sul 6-5 per i padroni di casa, ma una superiorità realizzata da Kirner a 1’07” dalla fine della partita evitava la beffa per la Waterpolo. Secondo risultato utile esterno consecutivo per i palermitani, che grazie anche alla crescita di forma di Cusimano, Raimondo e Pagano può guardare con un certo ottimismo verso l’obiettivo finale della salvezza.

Francamente... scrive:

Partita condizionata assolutamente dall’arbitro catanese.Tantissimi in suoi errori,soprattutto a sfavore della rari Nantes.Designazione,come già preannunciato nei commenti precedenti,assolutamente non all’altezza.La squadra di casa,comunque,è riuscita a portare a casa la vittoria grazie al maggiore agonismo e alla gran voglia di reagire ai torti subiti.Finalmente gestita bene dalla panchina,gli atleti sono stati mantenuti in condizione di essere decisivi durante le fasi importanti del match,soprattutto primo e quarto tempo (quest’ultimo col parziale di 5-1 e col giallo del rigore di Calaió,fallito per colpa del tocco ravvicinato col piede di un avversario a distanza non regolamentare…atto non visto,”stranamente” dal sig.mangani).Un Martellucci semplicemente sontuoso,un Perna di nuovo tra i migliori in campo grazie alla sua esperienza nei momenti clou(suo il goal su uomo in più che ha di fatto chiuso la partita),un Fiore in forma nella sua posizione di competenza,un Seidita tornato agli ottimi livelli di inizio campionato e un Pagano umile e prezioso per la causa hanno permesso,con l’ausilio degli altri compagni,di portare a casa la vittoria che,probabilmente,permetterà di andare ai playoff partendo dalla piazza d’onore.Nettuno,comunque,si è dimostrata,come sempre,squadra difficile da affrontare,soprattutto nella fase centrale della partita,in cui si era anche ritrovata in vantaggio grazie alle doti atletiche di alcuni dei suoi atleti,che hanno,in parte,messo in difficoltà la rari Nantes.Partita,nel complesso,di buon livello.Le die formazioni,nelle sfide di playoff,daranno vita a una bella sfida.Si spera corretta e con una designazione arbitrale adeguata,per non ledere lo spettacolo sportivo che le due compagini sono in grado di offrire.

Francamente... scrive:

Citazione a parte merita il sempreverde Mario Greco:prestazione perfetta in difesa,sempre pronto al sacrificio come non si vedeva da tempo!